Macchine Caffe

"Le Macchine Caffe online"


Un listino online che raccoglie un’ottima offerta di macchine da caffè questo piccolo elettrodomestico che consente di fare a casa un caffè simile a quello del bar. Il catalogo suddivide i prodotti per marche e modelli corredandoli di foto, schede tecniche e prezzi. Ed a tutto ciò unisce  tutte le necessarie notizie per la loro corretta valutazione : caratteristiche delle macchinette da caffè, caratteristiche delle macchinette espresso consumer, loro tipologia, come si prepara un buon caffè, come si sceglie una tale macchine, principali aziende produttrici, fasce di prezzo, brevi note su alcune marche il tutto confrontato con opinioni e giudizi degli utenti.

Macchine da caffè e breve storia.

Il caffè è un infuso che si prepara con i semi tostati di alcune piante tropicali native dell’Africa e della penisola arabica.  Sicuramente iniziò a diffondersi nella città di Venezia nel XV secolo. Città in cui nacquero i primi locali dove si poteva sorbire l’aromatica bevanda stando comodamente seduti intorno ad un tavolo: appunto le famose botteghe del caffè.  Come detto il caffè è un infuso e perciò inizialmente veniva preparato come  il tè versando caffè macinato in acqua bollente.  Per avere la prima macchina da caffè bisogna attendere i primi del 900 ed è una storia tutta italiana. Queste macchine che sono le antenate delle attuali  macchine da caffè espresso  per bar erano grandi e molto ingombranti. Perciò in casa si continuava a fare il caffè usando la famosa  cuccumella napoletana, per avere la più moderna Moka bisognerà attendere  il 1932 quando l’italiano Bialetti ne costruì la prima.  Risulta evidente che per molto tempo è esistita una netta distinzione tra il caffè del bar e quello di casa, mentre oggi esistono in commercio diversi modelli di macchine per caffè per uso domestico  simili a quelli professionali, proposti da grandi aziende ognuna con le sue peculiari caratteristiche . Tali elettrodomestici sono di dimensioni contenute e trovano quindi spazio su ogni ripiano, ma spesso, nelle moderne cucine componibili possono anche essere incassate.

Componenti essenziali

Tutte le macchine per caffè sono costituite da:

Un serbatoio estraibile contenente acqua, di solito la parte più delicata e soggetta a rottura,

Una pompa che aspira l’acqua dal serbatoio,e la invia alla caldaia,

Una caldaia che riscalda l’acqua e la invia al filtro del caffè,

Un filtro contenuto in una coppetta al disopra del quale viene disposto l’alloggio per il caffè che può essere in polvere,  in cialda o capsule,

Due bocchette da cui esce il caffè,

Ripiano per poggiare le tazzine dove finisce direttamente la bevanda.

Il funzionamento risulta dunque intuitivo: l’acqua azionata dalla pompa passa nella caldaia a pressione, si riscalda e sale nel filtro, da questo passa per la miscela ed esce dalle bocchette direttamente nelle tazzine.

Stile, design e caratteristiche

Le moderne macchine da caffè espresso “consumer”derivano direttamente da quelle espresso dei  bar  e ne costituiscono in qualche modo una sorta di miniaturizzazione. In questo modo si riesce ad ottenere un caffè con un gusto ed aroma abbastanza simile a quello dei bar senza dover ricorre ad ingombranti ed antieconomici apparati. Ed inoltre le soluzioni realizzative ed estetiche proposte dai costruttori sono divenute talmente  tante e tali che è possibile scegliere in una ampia gamma di offerte, da quelle vintage che richiamano i vecchi apparati a quelle dalle linee squadrate e semplici simile alle moderne apparecchiature professionali, fino ad arrivare a quelle che sono una versione amplificata della tradizionale Moka proposte dalla “ Bialetti”. Normalmente  una macchinetta di tale tipo ha una altezza di 30/40 cm ed un peso di circa 3 Kg e forme delle più svariate.  I modelli un po’ più sofisticati hanno anche un beccuccio di fuoriuscita del vapor d’acqua per la preparazione  del cappuccino. Il porta filtro può essere per una o due tazze. Esistono anche modelli per quattro tazze ma sono pensate per uffici.

Tipologie delle macchinette da caffè espresso “Consumer”.

Possono essere manuali ed automatiche o anche combinate.

Il tipo manuale richiede che il porta filtro venga caricato manualmente  ogni vota con caffè macinato proprio come viene fatto nei bar. Fondamentale in tali apparati è la grana della macina del caffè  e  la pressione con cui viene stivato nel porta filtro. La grana della macina deve essere più  quella adatta  si possono acquistare nei supermercati confezioni di caffè apposite da non confondere con quelle per la moka. Anche la pressione deve essere quella giusta per il rispetto delle tre regole d’oro per fare un buon caffè: Macchina, Manualità, Miscela.

Macchine  automatiche che utilizzano cialde (il caffè è contenuto in un involucro di carta del tipo dei sacchetti da tè ) o capsule il caffè è contenuto in capsule in plastica alimentare forata. Cialde e capsule sono in vendita nei supermercati o forniti direttamente dai costruttori della macchinetta.

Altro tipo di macchina automatico ma più complesso è quella che reca un serbatoio del caffè a chicchi e macina all’istante il caffè da preparare.

I modelli combinati che sono i più numerosi offrono  tutte e 3 le possibilità.

Come si prepara un buon caffè.

- Innanzi tutto cambiare  con frequenza l’acqua nel serbatoio in maniera che ed assuma un sapore sgradevole per la lunga permanenza.

- Far riscaldare per una decina di minuti almeno la macchinetta col porta filtro inserito in maniera che si riscaldi anch’esso.

- Riempire il porta filtri della giusta dose di caffè servendosi del misurino.

- Pressare adeguatamente il caffè con l’apposito strumento  tenendo presente che una pressione eccessiva sortirà un caffè amaro mentre una insufficiente un caffè acquoso. Ed allora come fare? Esperienza per acquisire la giusta manualità.

- Scegliere un caffè con miscela e tostatura che risulti confacente al proprio  gusto.

Come scegliere la giusta macchina da caffè.

I parametri ovviamente sono tanti come tante sono le offerte disponibili:

- Il dato più importante è ovviamente il budget  in base al quale si tenta di scegliere il meglio.

- L’ingombro/peso della macchina e spazio di cui si dispone.

-La semplicità di uso e la praticità con cui si accede al serbatoio dell’acqua  per riempirlo e pulirlo.

-Facilità di montaggio e smontaggio del porta filtro e del salva gocce per le operazioni di pulizia.

- I modelli combinati sono i più comodi perché polivalenti  e perché non vincolano  a specifiche marche di caffè (per questo motivo sono sconsigliabili  le macchine in comodato d’uso che offrono i produttori di caffè).

Fasce di prezzo.

I prezzi delle macchinette di caffè espresso  variano vistosamente tra un modello ed un altro ed anche tra una casa costruttrice ed un'altra per avere una idea tale  escursione citiamo una fascia di prezzo orientativa che va dai 50 euro dei modelli new entry ai 2000 per i modelli top. Ma mediamente i modelli ad uso domestico che hanno un buon rapporto prezzo qualità e che assicurano un caffè simile a quello del bar si aggirano intorno ai 200 euro.

Principali aziende produttrici.

Le principali aziende che producono macchine da caffè sono Krups, De Longhi, Bialetti,Jura, Saeco, Gaggia.

Bialetti 

L’azienda italiana è nata nel 1919 e nel 32 ha prodotto la prima moka rivoluzionando il concetto di caffè fatto in casa. Produce due linee di caffettiere per caffè espresso la Mokona e la Tazzona. Entrambe con una linea molto accattivante e con un ottimo rapporto prezzo qualità (la gamma va dai 100 ai 200 euro) che le hanno decretato un buon successo commerciale.

Jura

Azienda americana che ha iniziato nel 1930 producendo piccoli elettrodomestici, intorno agli anni 40 ha iniziato a costruire macchine da caffè. Oggi ne costruisce 5 distinte linee con caratteristiche elevate e design molto curato ma anche con prezzi che vanno dai 600 euro in su.

Saeco

Azienda italiana nata nel 1981. La sua produzione consta di: macchine automatiche che macinano il caffè al momento, macchine manuali ed a capsule. Ogni serie si articola in varie linee che a loro volta si suddividono in modelli distinti con caratteristiche diverse. Data l’ampia produzione i prezzi vanno dai 100 euro circa per i modelli più spartani ai circa 1500 per i più sofisticati.

Cosa ne pensi delle Macchine Caffe?
Apprezzate da:
Opinioni sulle Macchine Caffe
Strumenti dal social network
Loading